Verbale assemblea ordinaria del 9 maggio 2015

16 Mag 2015

Si è svolta sabato 9 maggio sera al Filò, la nostra Assemblea Ordinaria.
Hanno partecipato i soci: Alessandra De Min (Capo Gruppo del Polpet I), Elisa David, Giuliano Mazzon, Massimo Boito, Luca Docci, Paola Galantin, Amedeo Mascagnin, Lucia Piccin, Maria Rita Doria, Sergio Galantin, Massimo Delle Donne, Plinio Boito, D’Incà Mirco, Fagro Alex, Spanti Demetrio, Filippo Antoniacomi, Valeria De Bona, Francesco Collarin, Antonella Galantin, Sabrina Galantin, Lorenzo Salce.

È stato approvato il bilancio che a grandi linee, nel suo conto economico, può essere così riepilogato: Fatturato totale 29719 Euro e ulteriori ricavi per quota annuale del contributo regione friuli incassato anni fa di 1214 Euro. Spese per uniformi 7708, contributi ai gruppi e spese divulgative per 9622 Euro, contributo soccorso alpino 1500, costi fissi di assicurazioni, commercialista, furgone, utenze e gasolio riscaldamento,  imu, cciaa, rifiuti e manutenzioni per 11537 Euro e ammortamenti 7690. Evidenziando così una perdita per Euro 6117.

Il credito verso il comitato Filò Sant’Andrea è stato cancellato deliberando un contributo per pari importo.

Nel bilancio si è inoltre evidenziata la prevalente mutualità verso i soci, e si è deciso di utilizzare il fondo di riserva straordinario per coprire le perdite di quest’anno e quelle degli anni passati.

S’è colta l’occasione per evidenziare il buon utilizzo delle strutture di proprietà e delle strutture e terreni in comodato d’uso da privati ed Enti.(Casa e terreno Avinàl, Casa Nevegàl, terreno de “I Ronci” di Ospitale di Cadore, terreno di “Valcruda” e terreno di “Col Pigner” a Cugnan), il buon funzionamento della gestione del magazzino di Longarone e del magazzino uniformi (che evidenzia la necessità di trovare una nuova ubicazione) e la volontà di continuoare a fare proposte con GPS–Gruppo Promozione Scoutismo, Pattuglia tecnica, Pattuglia famiglie-RS e Corsi formativi).

Dopo aver ringraziato tutti coloro che continuano a dare il proprio prezioso contributo affinchè la nostra cooperativa possa essere feconda per la crescita dei ragazzi che vivono l’esperienza scout, abbiamo avuto la possibilità di fare una chiaccherata informale sul futuro della nostra cooperativa. Le valutazioni sul futuro della casa del Nevegal, ci impongono una riflessione più ampia sulle nostre volontà verso la cooperativa. Ci siamo lasciati con il compito di rifletterci e con l’impegno di parlarne nelle nostre prossime assemblee.